In un libro i cocktail di Walter Bolzonella

Il leggendario barman del Belmond Hotel Cipriani a Venezia racconta le sue creazioni tra aneddoti e “dediche” ai suoi innumerevoli amici e ospiti. Tra cui un certo George Clooney…
Avventurarsi in una chiacchierata con Walter Bolzonella significa ripercorrere insieme a lui quarant’anni di viva vissuta dietro al banco di un bar. Per l’esattezza quello del Gabbiano, che si trova a bordo piscina del Belmond Hotel Cipriani sull’isola della Giudecca, a Venezia. Walter è un personaggio che sfiora a dir poco il mito, non solo per il savoir faire e l’eleganza innata che distribuisce a piene mani o per l’ampio sorriso con il quale accoglie indistintamente tutti gli ospiti, ma per gli avvincenti racconti di una vita vissuta muovendosi tra le confidenze dei molti Vip passati attraverso i suoi cocktail, da Liz Taylor fino a George Clooney.
Con quest’ultimo che poi, diventato buon amico, ha anche scritto una brillante presentazione del barman nel libro uscito lo scorso anno e nel quale si raccontano le vicende di Bolzonella e la sua arte miscelatoria al Cipriani. Si intitola Cocktails in Venice – Tales of a barman ed è un agile lettura che mescola (non a caso) diversi ingredienti. Ci sono le ricette dei cocktail che hanno fatto la storia del bar, dal classico Bellini inventato da Giuseppe Cipriani nel 1948 e rimasto immutato sino ai giorni nostri, fino alle più creative espressioni del talento di Bolzonella, dal Buonanotte, Amigos realizzato per ringraziare George Clooney di aver portato la sua tequila Casamigos in laguna, al Green Tea Martini con note di limoncello e bergamotto.
Ogni cocktail racconta una storia ricca di fascino grazie anche alle splendide illustrazioni di Matteo Bertelli che si dividono tra vedute veneziane e le ricette con eleganti colori pastello e uno stile un po’ retrò. Come dice bene Clooney: “Walter è parte integrante di Venezia, come i gondolieri e i canali. Tutti quelli che capitano a Venezia lo conoscono, ed è facile capire il perché. Semplicemente ha una classe innata”. Come dargli torto, pensando anche agli impeccabili cocktail che si trovano in questo libro e che, grazie alle ricette si possono replicare tra le mura domestiche.
Testo di Gualtiero Spotti
Foto di Benedetta Bassanelli
Forse ti può interessare anche