La “Strada del vino” di Moldova, tra cantine e Wine Resort.

Viaggio in Moldova alla scoperta delle sue più moderne cantine, accoglienti resort di lusso.
Is it business as usual? Ancora no, ma nell’attesa che l’Italia, l’Europa e il resto del mondo ritornino ad essere luoghi in cui viaggiare, ecco un itinerario diverso dai soliti percorsi enoturistici, tra il richiamo della “città bianca” Chișinău, moderna capitale della Repubblica di Moldova, e la natura vergine e incontaminata della riserva paesaggistica di Orheuil Vechi.

La Moldova, paese e popolo ospitale, crocevia di numerose civiltà, dalla romanizzazione della Dacia fino all’impero Ottomano, dal dominio Tartaro-Mongolo fino a quello del popolo slavo, vanta tradizioni secolari in ambito vitivinicolo. Il clima e i rilievi collinari favoriscono la coltivazione della vite, un settore oggi in grande ascesa che ha ampiamente sviluppato percorsi di turismo incentrati sul vino in un paese da sempre legato alla sua produzione. Chiamato dai Moldovi “il sangue di Dio”, non manca mai nelle fasi più importanti della vita, dal battesimo al matrimonio come nelle celebrazioni del Santo Natale o della Pasqua, persino nel rito del funerale.

La “Strada del Vino” di Moldova è diventato il primo itinerario turistico della Repubblica registrato nell’ambito di Iter Vitis – Les Chemins de la Vigne en Europe -, un percorso culturale certificato dal Consiglio d’Europa, fil rouge che unisce differenti destinazioni che scavalcano la geografia, legato dalla scoperta della vigna e dei territori del vino. Numerosi gli itinerari per offrire ai turisti la visita di cantine e città sotterranee, oltre a servizi turistici sulle orme di figure storiche di rilievo come il principe Stefano Il Grande. Tra le venti cantine incluse nel “Le Chemins de la Vigne” in Europa, vi suggeriamo le quattro più leggendarie.

Cricova

A 12 km dalla città di Chişinău, tra le più importanti attrazioni turistiche c’è l’azienda vitivinicola Cricova. Fondata nel 1952, è conosciuta in tutto il mondo per il suo complesso sotterraneo davvero unico e per i suoi labirinti che si estendono per oltre 120 km. Le gallerie poste ad un profondità di 60 metri, sono una vera città che si espande su un territorio pari a 53 ettari articolata con strade e semafori. Ospitano sale per banchetti, un museo del vino, un cinema e una Vinoteca Nazionale, gioiello e orgoglio della Moldova, dove sono custodite più di 600 etichette provenienti da tutto il mondo per un totale di circa 1 milione di bottiglie. I vini sono di produzione europea, nomi importanti della Mosella, Borgogna, Bordeaux, vini Porto oltre che Marsala e Tokaj, datati prima della Seconda Guerra Mondiale. Le medaglie invece, ottenute come riconoscimenti per la qualità dei vini Cricova, sono 150. Tra i vini più interessanti da degustare in una delle loro splendide sale, la versione rosè di Feteasca Neagră 2018 – Limited Edition, vino premiato con la medaglia d’argento al Concorso Mondiale di Bruxelles e la medaglia di Bronzo al Decanter World Wine Awards.

CRICOVA WINERY
Strada Petru Ungureanu 1
Cricova 2084, Moldavia

Web: cricova.md

Château Vartely

A 48 km da Chișinău, nella città di Orhei sorge Château Vartely, una cantina che produce vini di altissima qualità con ciclo integrale, dalla coltivazione delle uve di proprietà fino all’imbottigliamento. Nel 2008 la cantina apre Hotel Château Vartely, una moderna ed elegante struttura che permette di ricevere fino a 40 ospiti . All’interno della cantina invece, perfettamente integrata con la natura e la roccia calcara, è possibile vivere l’esperienza della degustazione delle loro migliori etichette. Taraboste Alb 2017, blend di Chardonnay 50%, Pinot Gris e Sauvignon Blanc, è il calice che esprime l’Alto livello di questa azienda. Prodotto in quantità limitata, omaggio agli antenati e alle tradizioni enologiche della Repubblica di Moldova, è ottenuto da uve perfettamente mature e, per il vitigno Chardonnay dal successivo affinamento in botti di rovere.

CHÂTEAU VARTELY
Strada Eliberării 170/b
Orhei, Moldavia

Web: vartely.md

Purcari Château

Si fa un balzo indietro nel 1827 per iniziare a sentir parlare di Purcari Château. Nicola I Imperatore di Russia, emanò in quell’anno un decreto speciale che garantì alla cantina lo status di prima azienda vinicola specializzata in Bessarabia. Purcari Château, tra le più belle realtà vitivinicole della Moldova, immersa nella campagna incontaminata tra il fiume Dniester e il Mar Nero, è un oasi di relax dove soggiornare e poter degustare vini premium che incontrano la cucina europea e la tradizione gastronomica moldova. Dall’anno 2000 i vini di Purcari entrano nel mercato europeo. Lo stile e la vinificazione adottata è quella francese di Bordeaux, come per la celebre etichetta Negru de Purcari, blend di Saperavi, Rara Neagră e Cabernet Sauvignon. Cuvée de Purcari Feteasca Albă è invece il primo metodo classico da uve autoctone 100% Feteasca Albă. La sosta sui lieviti di 9 mesi assicura freschezza e complessità e consegna nel calice duecento anni di storia.

PURCARI CHÂTEAU
Purcari, Purcari,
Stefan-Voda 4229, Moldavia

Web: purcari.wine

Castel Mimi

Castel Mimi è una delle cantine della Moldova dal fascino intriso di storia e di regale bellezza. Un vero e proprio castello all’interno del quale Constantin Mimi, ultimo governatore della Bessarabia durante il dominio zarista, enologo e appassionato di vite e di vino, nel 1893 piantò le prime viti portate dalla Francia. Nel 1901 il Castello entrò in funzione per la produzione di vini che sarebbero divenuti famosi in diversi concorsi. Cento anni più tardi, nel 2010, l’ammodernamento della cantina e successivamente anche del castello. Castel Mimi è un complesso turistico particolarmente bello che include cortili, giardini sempreverdi, fontane danzanti, labirinti e accoglie turisti da tutto il mondo in un Relais dotato di spazi intimi ed eleganti con ristoranti, piscine, terrazze, Wine Spa, masterclass e food pairing. I vini trasmettono un secolo di storia intrisa di passione, tradizioni e talenti. Come lo Chardonnay di Oméga Sec Alb 2018, vino gastronomico prodotto in sole 1175 bottiglie e affinato in botti di Radoux Oméga, rovere francese di eccellente qualità, medaglia d’oro all’Asia Wine Trophy.

CASTEL MIMI
Strada Dacia, 1
Bulboaca 6512, Moldavia

Web: castelmimi.md

Testo di Giovanna Romeo
Foto cortesia di Cricova Winery, Château Vartely, Purcari Château, Castel Mimi
Forse ti può interessare anche