Norbert Niederkofler sbarca in laguna, all’Aman Venice

Il cuoco altoatesino dal mese di dicembre comporrà, insieme all’executive chef resident Dario Ossola, il nuovo menù del resort che occupa le stanze di Palazzo Papadopoli.
All’inizio fu Davide Oldani, con i suoi piatti iconici che spuntavano dal menù dell’Aman Venice, mentre alla guida del ristorante si alternavano giovani cuochi tra cui il nipponico Akjo Fujita, arrivato dalla Locanda Margon di Alfio Ghezzi. Oggi invece prende il via, con il mese di novembre, il nuovo corso dell’iconico hotel affacciato sul Canal Grande e firmato Aman, dove già da qualche anno si distingue il bravo Dario Ossola.
A dargli una mano non indifferente, nella costruzione di un percorso gastronomico a tavola, arriva in questi giorni il tristellato Norbert Niederkofler, cuoco dolomitico ma abituato a farsi strada in altri territori e a viaggiare spesso oltre i suoi confini montani. Anche se poi il suo campo d’azione prediletto, e riconosciuto, con il quale vuole in qualche modo incontrare la filosofia di Aman, è quello della cucina etica, dove vincono i rapporti umani, in un concetto di proposta gastronomica più vicina a idee di sostenibilità e a progetti a forte impatto sociale.
Caratteristiche che hanno visto un crescendo di impegno anche nel corso delle diverse manifestazione che Norbert Niederkofler ha firmato negli ultimi anni, dalla Chef’s Cup alla più recente Care’s, passando per Cook in The Mountain. Mettere in qualche modo i piedi in ammollo in laguna può essere uno dei progetti più stimolanti e avventurosi del cuoco altoatesino, vista la ricca varietà di ingredienti e di materie prime che offre la laguna veneziana. Senza dimenticare che il luogo, un palazzo storico a firma Savoia, dal fascino discreto ma anche con ricche sale affrescate e una accoglienza a cinque stelle, è tra i più esclusivi ed eleganti per chi vuole visitare la città sospesa sull’acqua.

AMAN VENICE
Calle Tiepolo Baiamonte 1364
Palazzo Papadopoli
30125 Sestiere San Polo, Venezia (VE)

www.aman.com/resorts/aman-venice

Testo di Gualtiero Spotti
Foto cortesia di Aman Venice
 
Forse ti può interessare anche