Thierry Marx apre un ristorante pop-up a Marrakech, per soli tre mesi

Dal 6 settembre, e arrivando a fine novembre, lo stellato francese Thierry Marx inaugura a Marrakech il ristorante Pop-Up Marx. Pochi tavoli e creatività spinta all’interno del Mandarin Oriental marocchino

Ancora pochi giorni e nell’Hotel Mandarin Oriental di Marrakech si potranno sperimentale, per soli tre mesi, fino al 30 novembre, alcuni dei piatti più innovativi e originali di un campione della cucina francese, Thierry Marx. Già in passato alla guida del ristorante dello Chateau Cordeillan-Bages dalle parti di Bordeaux, e poi fermatosi al Mandarin Oriental di Parigi dove ancora oggi stupisce i clienti nel ristorante Sur Mesure, il cuoco transalpino ha deciso di impegnarsi in un pop-up restaurant all’ombra della Koutuobia, e ospitato all’interno del Mes’Lalla, la sala gastronomica principale del resort berbero poco fuori le mura della città vecchia.

Alcuni dei piatti che si potranno scegliere nel menu alla carta saranno il salmone con alghe, il carpaccio di polpo e le zucchine con pesca marinata e maggiorana, insieme ad altre combinazioni che rappresentano il più ricercato connubio tra gusto e texture. Sapori forse un po’ estremi e nuovi in una piazza, quella di Marrakech, che già in passato ha visto cuochi di pregio, e prevalentemente d’oltralpe, cimentarsi con una clientela non facile, la quale, di passaggio in città, solitamente cerca di andare alla scoperta dei piatti e dei sapori locali più autentici.

A Marrakech recentemente si sono fatti vedere anche alcuni campioni della cucina italiana, come Alfonso Iaccarino e Giancarlo Morelli. Oggi è invece il turno di Thierry Marx, ma solo per tre mesi e per un viaggio nella cucina francese più innovativa e moderna.

Testo di Gualtiero Spotti
Foto di Thierry Marx di Cris Thellung
Foto e Video cortesia di Mandarin Oriental Marrakech
Forse ti può interessare anche