Pesce e frutti di mare da capogiro, da Nunes Marisqueria a Lisbona

Nella capitale portoghese l’indirizzo giusto per divertirsi con le primizie del mare è nel quartiere di Belem. Se ne sono accorti anche Cristiano Ronaldo e il Presidente lusitano Marcelo Rebelo de Sousa.

Chi passa da Lisbona sa bene, se è un appassionato di pesce, molluschi e di frutti di mare, che uno degli indirizzi più celebrati è quello di Ramiro, vicino alla piazza centrale di Martim Moniz dove parte nel suo classico tour il sempre affollatissimo tram Electrico 28. Ramiro è un ristorante che nel tempo ha acquisito una fama leggendaria e ogni giorno riceve, tra pranzo e cena, ben più di un migliaio di clienti nelle sue diverse stanze. Al punto che da qualche tempo a questa parte si deve staccare un biglietto per accedere, ma prima bisogna mettersi in fila e attendere il proprio turno. Poi ci si siede, in un ambiente piacevole, certo, ma sempre piuttosto caotico e ormai iperfrequentato da turisti.

Per chi vuole vivere con maggior calma la qualità della materia prima che viene dal mare portoghese forse ci si può affidare ad un’alternativa altrettanto valida, un po’ più distante, nel quartiere di Belem, a due passi dalla Torre che rimane uno dei simboli monumenti più fotografati di Lisbona. L’ambiente di Nunes Marisqueria è da bairro, da quartiere, ma la qualità della materia prima scelta dal bravo cuoco di Nunes, Manuel Costa, non lascia spazio a dubbi e può rivaleggiare con le migliori cucine portoghesi. Spesso con prezzi tutt’altro che abbordabili, sia ben chiaro, (vedi gli ineffabili percebes e qui si trovano, ad un prezzo ancora più importante, 120 euro al chilo, quelli succosi che si pescano a Berlenga), ma anche un servizio al tavolo preciso e sempre piacevole.

Difficile davvero fare una scelta tra le diverse possibilità messe in campo dalla cucina, anche se ci si può facilmente affidare ai numerosi crostacei in bella mostra nelle grandi vasche che si osservano all’ingresso del ristorante. Aragoste e astici, chiaramente, ma conviene anche divertirsi con qualche specialità locale come la Cernia alla griglia, i Calamari dell’Algarve, la Sapateira (ovvero il granciporro), oppure le Lapas (patelle). Ma non pensiate che Nunes sia solo pesce, per i carnivori c’è ampia scelta tra costolette di agnello, bistecche, hamburger, e perfino il maiale dell’Alentejo. Una cucina in sostanza dal taglio popolare, senza troppe divagazioni, con un occhio alla tradizione (si può anche scegliere una sogliola alla mugnaia, all’occorrenza), che merita di essere accompagnata da una birra ghiacciata locale, come l’immancabile Sagres. Poi è solo un dettaglio che da queste parti capitino personaggi illustri come il calciatore Cristiano Ronaldo o il Presidente della Repubblica de Sousa…

NUNES REAL MARISQUERIA
R. Bartolomeu Dias 112
1400-031 Lisboa, Portogallo

Testo di Gualtiero Spotti
Foto di Maurizio Maestrelli
Forse ti può interessare anche
Leggi di più

4 domande a Fabrizio Tesse

Quarantenne chef stellato è milanese di nascita ma ligure di origine ed è cuoco dagli importanti trascorsi: braccio destro per anni di Antonino Cannavacciuolo a Villa Crespi, quindi stella in proprio alla Locanda d’Orta e da novembre di nuovo premiato col prestigioso “macaron” al ristorante Carignano di Torino.
Leggi di più