Al via la decima edizione della Milano Food Week

Dal 2 all’8 maggio il capoluogo lombardo si animerà con una serie di eventi dedicati alla musica, alla fotografia, al cinema, alla moda e alla tecnologia per raccontare l’evoluzione del food e di Milano negli ultimi dieci anni.

È un calendario ricchissimo quello che celebra la decima edizione della Milano Food Week, con quaranta chef coinvolti, quattro cucine in giro per la città, dieci temi che mostrano i grandi cambiamenti del settore nell’ultimo decennio e tanti incontri aperti al pubblico per vivere una settimana dedicata al cibo attraverso la viva voce di molti protagonisti e non solo. Una serie di contaminazioni che daranno vita a oltre 100 eventi tra showcooking, aperitivi, proiezioni, dj set, forum e charity.

Sono quattro le cucine tematiche disseminate per la città: la Stage Kitchen in Piazza Duomo, dedicata agli eventi più spettacolari della settimana; la Lifestyle Kitchen a CityLife, dove confluiranno i trend gastronomici e si analizzeranno le reciproche influenze tra stili di vita e abitudini di consumo; la Fashion Kitchen al Brian & Barry Building di San Babila, un hub dove la moda incontrerà il cibo, e, infine, la Young Kitchen della IULM, un vero e proprio teatro di dibattiti, esperienze e laboratori in università. Ad aprire le danze però sarà una mostra fotografica, che dal 27 aprile al 5 maggio abbellirà Corso Vittorio Emanuele tra immagini sul filo dei ricordi. Due percorsi visivi che disegneranno l’evoluzione del food (a cura del mensile La Cucina Italiana), e di Milano negli ultimi dieci anni, con Luca Binetti che racconterà il cambiamento e il rinnovamento di un settore e di una città che si sono guadagnati un posto di rilievo nel panorama nazionale e internazionale. La mostra accompagnerà il pubblico in Piazza Duomo, che vedrà l’opening, giovedì 2 maggio, con la performance di Viviana Varese. Venerdì 3 maggio sarà poi la volta di Andrea Berton, Davide Oldani e Daniel Canzian, che renderanno omaggio al loro maestro Gualtiero Marchesi realizzando ciascuno una ricetta in suo onore; fino al 5 maggio, con l’esibizione di importanti cuochi italiani che condivideranno col pubblico la loro “ricetta-tributo” a Milano.

Tra i tanti appuntamenti (consultare il sito dedicato alla Milano Food Week), vale la pena segnalare quello dedicato alla sostenibilità, con la realizzazione del primo Risotto Solidale insieme a cittadini, ristoranti e chef della città, a favore di persone in difficoltà aiutate da Caritas Ambrosiana. L’obiettivo è quello di sensibilizzare sul valore e l’importanza del cibo per non sprecarlo. Con la partecipazione esclusiva dello chef Eugenio Boer, nella cucina del Refettorio Ambrosiano saranno preparati 25 kg di risotto alla milanese, come omaggio alla città di Milano, e questo sarà consumato dagli utenti del refettorio e in parte consegnato a domicilio agli ospiti delle case accoglienza di Caritas Ambrosiana.
Testo di Gualtiero Spotti
Foto cortesia di Milano Food Week
 
Forse ti può interessare anche